Oggi è la Giornata mondiale della Diversità Culturale per il Dialogo e lo Sviluppo, istituita dall’UNESCO nel 2002 dopo aver adottato la Dichiarazione Universale sulla Diversità Culturale. La giornata è un’occasione per promuovere la cultura e sottolineare l’importanza della sua diversità come agente di inclusione e cambiamento positivo per imparare a vivere meglio insieme. Quest’anno assume un significato ancora maggiore, poiché si iscrive in un momento in cui è importante diffondere il messaggio che la comprensione reciproca tra le diverse culture è un prerequisito fondamentale per la pace. Questa giornata, infatti, ci offre l’opportunità di riflettere sull’importanza della diversità culturale e invita tutti a fare la propria parte per colmare il divario tra le culture. Come fare per colmare questo divario? Tutto comincia con il dialogo. Ed è proprio al fine di aprire un dialogo tra l’Italia e il Kenya che World Friends ha dato vita a progetti come Penpal e Slum Film Festival.

Penpal – uno scambio epistolare tra Kenya e Italia

Il progetto Penpal, promosso insieme ai nostri amici di CrescereInsieme, prevede uno scambio epistolare tra gli studenti delle classi IV e V della scuola di Oloolua in Kenya e la To Be Together di Acqui Terme. Le lettere scritte in inglese viaggiano da Acqui Terme a Nairobi e viceversa durante i viaggi di “postini” speciali: gli operatori e i collaboratori di World Friends.

A dicembre 2021 sono partite le prime lettere dall’Italia al Kenya e lo scambio continua tutt’ora. I ragazzi di entrambe le scuole sono entusiasti e parlano di continuo tra di loro per sapere cosa dicono i loro amici da lontano. Il progetto è un ottimo modo per approfondire la conoscenza di nuove culture, scoprendo somiglianze e differenze. Per esempio, uno dei ragazzi dall’Italia ha inviato insieme alla lettera anche una foto della sua fidanzatina. Questo ha provocato una gran sorpresa nella scuola di Oloolua perché in Kenya avere la fidanzatina è strano a questa età, essendo i ragazzi molto concentrati sullo studio. Penpal è quindi uno strumento per mettere in contatto gli alunni e le alunne, per far sì che possano conoscersi nonostante la lontananza fisica, imparando attraverso l’incontro.

Slum Film Festival – un festival per celebrare la cultura degli slum

Dal 2013 World Friends sponsorizza lo Slum Film Festival, un evento cinematografico fondato nel 2011 a Nairobi e realizzato grazie alla collaborazione delle diverse realtà delle baraccopoli. Il festival rappresenta sia una celebrazione della creatività dei registi che vivono e lavorano nelle baraccopoli, sia un’opportunità per promuovere una gamma diversificata di film a favore di comunità che di rado hanno accesso al cinema. Il festival è l’occasione per evidenziare il potere del cinema come strumento di educazione e di cambiamento sociale, con impatti positivi sull’intera comunità.

Il festival prevede workshop, sessioni di formazione e opportunità di networking. I film proiettati non sono solo keniani, ma vengono da tutta l’Africa e dal mondo per mettere luce sulla vita delle persone che vivono negli slum.

Purtroppo le ultime edizioni del festival non si sono tenute a causa della pandemia di Covid-19, ma siamo certi che questa manifestazione, unica nel suo genere, tornerà a entusiasmare gli abitanti delle baraccopoli e le persone curiose di conoscere la realtà degli insediamenti informali.

La diversità culturale per lo sviluppo

Quando ci concentriamo sulla conoscenza e l’accoglienza di altre culture, contribuiamo a migliorare molti settori della nostra vita, come l’istruzione, la scienza, la salute e l’ambiente. Molti ritengono inoltre che colmare i divari culturali possa contribuire a eradicare la povertà. È un’opportunità per liberare il potenziale creativo delle nostre diverse lingue e tradizioni e per far sì che queste differenze ci arricchiscano e ci rafforzino, invece di dividerci.

Anche quest’anno World Friends rinnova il proprio impegno a promuovere la diversità culturale in tutti suoi interventi e progetti. Dai vicoli degli slum, fino ai portici di Torino il dialogo e il confronto sono sempre strumenti fondamentali per difendere e garantire i diritti delle persone più vulnerabili.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *